Come Si Aiuta Il Prossimo Mt 6: 1-4

1Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli. 2Quando dunque fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 3Quando invece tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, 4perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

Prima di compiere un atto di carità o di elemosina, dovrei mettermi al posto della persona bisognosa e immedesimarmi nei suoi sentimenti. Allora sicuramente non suonerò, la tromba nel momento in cui le offro il mio aiuto, perché il rispetto della persona esige discrezione, riservatezza e compassione per chi è nel bisogno.
Aiutare il prossimo è un’esigenza intrinseca dell’uomo, perché egli è per sua natura, un essere in relazione e non può fare a meno dell’altro. Inoltre, chi ama veramente non cerca la lode dagli uomini, ma cerca unicamente il bene dell’altro.
Gesù, aiutami ad amare il prossimo come tu mi ami ad aiutarlo come tu mi aiuti, con discrezione, rispetto delicatezza e tanto amore. Amen!

Daily’s Gospel - 17/02/10 – Mt 6: 1-4
1"Be careful not to do your 'acts of righteousness' before men, to be seen by them. If you do, you will have no reward from your Father in heaven.
2"So when you give to the needy, do not announce it with trumpets, as the hypocrites do in the synagogues and on the streets, to be honored by men. I tell you the truth, they have received their reward in full. 3But when you give to the needy, do not let your left hand know what your right hand is doing, 4so that your giving may be in secret. Then your Father, who sees what is done in secret, will reward you.

Before doing any charity or alms, I should put myself in place of the needy person and empathize with his feelings. Surely I won't play then, the trumpet at the moment in which I offer my help, because person’s respect demands discretion, reservation and compassion for the one who’s in need.
To help the neighbor is an intrinsic man demand, because by nature he’s a being in relationship and he can’t live without the others. Besides, who really loves doesn't look for men praise, but he entirely seeks the other’s good.
Jesus, help me to love my neighbor as you love me and to help him as you help me, with discretion, respect, delicacy and so much love. Amen!Sr. M.. Christine